MINISTERO DELLA DIFESA per l’ammissione di allievi ufficiali piloti di complemento (AUPC) del Corpo di Stato Maggiore e del Corpo delle Capitanerie di Porto

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn

Concorsi pubblici, per titoli ed esami, per l’ammissione di allievi ufficiali piloti di complemento (AUPC) del Corpo di Stato Maggiore e del Corpo delle Capitanerie di Porto, al 19° corso di pilotaggio aereo con obbligo di ferma di anni dodici e per l’ammissione di allievi ufficiali in ferma prefissata (AUFP) ausiliari del ruolo normale e del ruolo speciale dei Corpi della Marina militare al 19° corso AUFP. MINISTERO DELLA DIFESA

Scad. 9 giugno 2019

Riserve di posti

1. Dei 10 (dieci) posti per il Corpo di Stato Maggiore e del
Corpo delle Capitanerie di Porto, di cui all’art. 1, comma 1, lettera
a), 1 (uno) e’ riservato al coniuge e ai figli superstiti ovvero ai
parenti in linea collaterale di secondo grado (se unici superstiti)
del personale delle Forze Armate e delle Forze di Polizia deceduto in
servizio e per causa di servizio.
2. Dei 10 (dieci) posti per il Corpo del Genio della Marina, di
cui all’art. 1, comma 1, lettera b), numeri 1), 2) e 3), 1 (uno) e’
riservato ai concorrenti che abbiano conseguito il diploma di
maturita’ presso le Scuole Militari ovvero ai figli di militari
deceduti in servizio, che abbiano riportato il punteggio piu’ alto
nella relativa graduatoria finale di merito.
3. Dei 30 (trenta) posti per il Corpo Sanitario Militare
Marittimo – medici di cui all’art. 1, comma 1, lettera b), numero 4),
3 (tre) sono riservati ai concorrenti che abbiano conseguito il
diploma di maturita’ presso le Scuole Militari ovvero ai figli di
militari deceduti in servizio, che abbiano riportato il punteggio
piu’ alto nella relativa graduatoria finale di merito.
4. Dei 40 (quaranta) posti per il Corpo delle Capitanerie di
Porto di cui all’art. 1, comma 1, lettera b), numero 5), 4 (quattro)
sono riservati ai concorrenti che abbiano conseguito il diploma di
maturita’ presso le Scuole Militari ovvero ai figli di militari
deceduti in servizio, che abbiano riportato il punteggio piu’ alto
nella relativa graduatoria finale di merito.

Per fonte ed informazioni clicca qui