Banca d’Italia: 45 assunzioni nel profilo tecnico per l’information and communication technology (ICT)

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn

La Banca d’Italia indice i seguenti concorsi pubblici per l’assunzione di:

A. 25 Esperti – profilo tecnico con orientamento nel campo dell’ICT(1)

B. 20 Assistenti – profilo tecnico con orientamento nel campo dell’ICT(1).

 

Gli interessati saranno utilizzati nei comparti tecnici dell’Amministrazione Centrale, prevalentemente ubicati presso il Centro Donato Menichella di Frascati (Roma).

 

La domanda deve essere presentata entro il termine perentorio delle ore 16:00 del 3 agosto 2017 (ora italiana), utilizzando esclusivamente l’applicazione disponibile sul sito internet della Banca d’Italia all’indirizzo www.bancaditalia.it seguendo le indicazioni ivi specificate.

La data di presentazione della domanda è attestata dal sistema informatico che, allo scadere del termine di cui al comma 1, non permetterà più l’accesso e l’invio della domanda.

Al fine di evitare un’eccessiva concentrazione nell’accesso all’applicazione in prossimità della scadenza del termine previsto dal bando, si raccomanda vivamente di formalizzare per tempo la 11 Pag. 3/12 370216/17 propria candidatura, tenuto anche conto del tempo necessario per completare l’iter di registrazione propedeutico alla presentazione della domanda.

Non sono ammesse altre forme di produzione o di invio della domanda di partecipazione al concorso.

I candidati devono indicare nella domanda on-line un indirizzo al quale la Banca d’Italia invierà le comunicazioni inerenti al concorso, con l’eccezione di quelle effettuate con le modalità di cui agli artt. 4, 5 e 7 (effettuate tramite pubblicazione sul sito internet della Banca d’Italia www.bancaditalia.it). È consentita la partecipazione ad uno solo dei concorsi di cui all’art. 1.

Se un candidato avanza domanda di partecipazione per più di un concorso, la Banca d’Italia prende in considerazione l’ultima candidatura presentata in ordine di tempo. A tal fine, fa fede la data di presentazione della domanda registrata dal sistema informatico.

Il giorno della prova scritta i candidati verranno chiamati a confermare quanto dichiarato nella domanda di partecipazione mediante sottoscrizione di un’apposita dichiarazione all’atto dell’identificazione, previa esibizione di un documento (cfr. art. 6, comma 1).

Le dichiarazioni rese e sottoscritte hanno valore di autocertificazione ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica n. 445/2000, con ogni conseguenza anche di ordine penale in caso di mendacio e applicazione delle sanzioni previste dall’art. 76 del suddetto decreto.

Non sono tenute in considerazione e comportano quindi l’esclusione dal concorso le candidature dalle quali risulti il mancato possesso di uno o più requisiti prescritti per la partecipazione al concorso.

La Banca d’Italia comunica formalmente agli interessati il provvedimento di esclusione. La Banca d’Italia non assume alcuna responsabilità per il mancato o ritardato recapito di comunicazioni dirette ai candidati che sia da imputare a disguidi postali o telematici, alla mancanza di chiarezza nell’indicazione dei recapiti ovvero a omessa o tardiva segnalazione da parte del candidato del cambiamento dei recapiti stessi.

I nominativi dei candidati ammessi alla prova scritta vengono pubblicati sul sito internet della Banca d’Italia, all’indirizzo www.bancaditalia.it, almeno 15 giorni prima dello svolgimento della stessa.

L’ammissione alle prove avviene comunque con la più ampia riserva in ordine al possesso dei requisiti di partecipazione richiesti dal bando.

I candidati che ritengono di avere titolo, in relazione alla specifica condizione di disabilità, a tempi aggiuntivi e/o ad ausili per lo svolgimento delle prove (ex art. 20, L. 104/1992 e art. 16, comma 1, L. 68/1999) dovranno compilare il “Quadro A” dell’applicazione. Tali candidati possono, per ogni evenienza, prendere contatto con il Servizio Risorse umane, Divisione Assunzioni e selezioni esterne (tel. 0647921). Sulla base di quanto dichiarato nel “Quadro A” le strutture sanitarie della Banca d’Italia valuteranno la sussistenza delle condizioni per la concessione dei richiesti tempi aggiuntivi e/o ausili.

Qualora la Banca d’Italia riscontri la non veridicità di quanto dichiarato dal candidato, procederà all’annullamento delle prove dallo stesso sostenute.

Clicca qui per maggiori informazioni